Come e’ nata la lingua maltese?

La storia della lingua maltese è una storia di contatti tra varie lingue. I contatti caratterizzano tutte le lingue, ma il maltese si distingue perché fonde insieme tre lingue, quella semitica, quella romanza e quella germanica.

Effettivamente la lingua di Malta, permette di seguire in un modo chiaro l’intreccio tra le vicende storiche e le trasformazioni della lingua locale. Situata al centro del Mediterraneo, a 90 km dalla Sicilia e a 290 km dalla costa tunisina, Malta non ha avuto solo contatti con i suoi vicini, ma ha subito gli influssi di tutte le potenze marinare che attraversavano il canale di Sicilia, le quali hanno introdotto la propria lingua come acroletto.

Le statistiche dicono che il 32% è di origine araba, il 53% è di origine siciliana e italiana che è sempre di più in aumento, e il 6% è di origine inglese e anche questa lingua è in aumento.

Malta e Gozo ha sempre avuto un peso determinante sull’evoluzione della lingua perché in mille anni gli abitanti sono aumentati da un minimo di 5.000 a un massimo di 415.000, di conseguenza la storia della lingua maltese rappresenta un caso sintomatico di una lingua “minoritaria” dal punto di vista internazionale che convive al fianco a varie lingue “maggiori”, infatti molti maltesi e inglesi che vivo qui sull’isola guardano e seguono la televisione italiana.

ll processo di standardizzazione della lingua maltese iniziò nel Settecento (con la produzione di grammatiche, dizionari, opere letterarie, e testi scolastici) e si è concluso nel 1934 con la sua lingua ufficiale.

Nel 2004 ha avuto la sua ufficialità internazionale con l’adesione all’Unione Europea che lo ha riconosciuto come una delle sue lingue ufficiali. A scuola la metà delle materie s’insegna in maltese e l’altra metà in inglese. Da come si può notare vivendo qui a Malta, o anche girando come turista, si nota e si capisce che la lingua maltese è un misto di parole che vanno dall’arabo, l’inglese, all’italiano, infatti se senti parlare qualcuno in maltese o, guardare la televisione maltese noti che alcune parole sono anche italiane. Malta era latinizzata nel quinto secolo alla caduta dell’Impero Romano d’Occidente, ma la conquista araba è avvenuta dopo tre secoli, probabilmente spopolò quasi completamente l’isola, per cui si sono perse le tracce del maltese neolatino.

La lingua maltese nasce dal dialetto arabo di Sicilia, il quale a sua volta era legato alle varietà parlate nell’Africa del Nord, in particolare in Tunisia.

Con la conquista normanna, il dialetto arabo cominciò ad incorporare elementi lessicali e morfologici dalle lingue romanze, in particolare dal siciliano e dal latino medievale. Gli occupanti successivi agli arabi, non erano abbastanza numerosi da integrarsi essendoci solo tre villaggi Mdina, Borgo, e Rabat su quella di Gozo, non condividevano abbastanza con la popolazione maltese per rendere possibile l’adozione di un’altra lingua.

La popolazione maltese era, ed è ancora composta principalmente da agricoltori, visto la quantità di terreni e orti che coltivano sempre e cui Malta ne è vasta, di marinai, e artigiani, alcuni commercianti e notabili.

Il maltese veniva usato nel parlare, mentre per lo scritto venivano usate altre lingue, soprattutto il siciliano. Quindi detto questo e avanti raccontato di come è nata la lingua maltese, ti invito comunque a visitare l’isola perché è molto bella, affascinante e, resterai senza fiato per quanto è bella, con luoghi caratteristici e mare stupendo…e molto altro ancora che non mi dilungo qui a raccontarti, ma ti lascio un po in sospance…invece quello che ti consiglio di fare adesso è quello di cliccare sul link

http://copygirlonline.com/Sales/l-d-v-come-trasferirsi-a-malta-senza-stress/

perché se la tua intenzione è iniziare a sapere di più su Malta, puoi scaricarti gratis 2 estratti della mia guida completa sempre su Malta, e facendo così rimani anche aggiornato sulle news che ti racconto dell’isola, se invece hai anche l’intenzione di venirci proprio ad abitare, quindi dovrai affrontare il trasloco seguendo le regole internazionali e quelle di Malta, ti consiglio vivamente la mia guida completa su Malta, dove dentro trovi tutto quello che ti serve per farlo, in più trovi anche link utili che ti portano in un sito dove puoi cercare lavoro, e altre news importanti.

Ora non mi resta che salutarti, buona lettura e…buon trasferimento

Ciao da

Chiara Talin