Facebook Latitidine 40

Malta: un portale dedicato all'isola di Malta

immersioni

Gli scenari più belli per le immersioni nell’arcipelago di Malta

Immersioni: gli scenari più belli dell’isola di Malta

Una delle principali attività sportive che si possono fare in tutto l’arcipelago maltese, sono le immersioni : i fondali delle tre isole sono un vero spettacolo di panorami faunistici, e le acque critalline permettono una visione dei fondali fino a 30mt di profondità. Oltre alla ricchezza di flora e fauna marine, l’arcipelago maltese è ricco anche di reperti storici, dalle imbarcazioni delle seconda Guerra Mondiale ai più piccoli pescherecci. Ma dove si trovano, quali sono, i punti migliori per godere di questo spettacolo della natura marina %3f Di seguito alcuni dei posti più belli dell’arcipelago dove praticare immersioni.

immersioni

MALTA

Punta Delimara

Subito dopo Marsaxlokk, si trova la Penisola di Delimara, sulla cui vetta si trova una roccia di forma quadrata, vero e proprio punto di riferimento per i sub. Vi si accede via mare, ma lo spettacolo che offre è unico: domicilio preferito di razze e cernie, Punta Delimara presenta una barriera corallina che raggiunge i 12mt di profondità, per poi terminare con una falesia verticale che scende fino ai 25mt, e dalla cui parte superiore si può accedere a cove, tunnel e tunnel verticali.

Punta Marfa

A Cirkewwa, uno dei punti preferiti dai sub locali per l’impressionante pendenza che presenta: dagli 8 ai 30 metri (ma la profondità massima è di ben 36 metri). Uno splendido arco naturale da il benvenuto ai sub. L’arco si apre su una caverna aperta nella parte superiore, attraverso la quale si accede ad uno stretto ponte roccioso. La vita sottomarina (murene, polpi e coralli) invita a immersioni notturne.

Bombardero Blenheim

Vicino al pittoresco paese di Marsaxlokk. Sul fondale si trova il Bleinheim, caccia britannico della Seconda Guerra Mondiale, e che oggi è casa di un’infinità di specie marine. L’immersione che solitamente ha luogo qui si realizza in un’unica discesa fino ai 42mt, motivo per il quale è meglio realizzarla solo se si è davvero esperti.

Punta Ahrax

Poco lontano da Marfa Ridge, al nord-est di Malta. L’entrata si effettua attraverso una stretta apertura che va dai 3 ai 10 metri. Presenta diverse cove, tunnel e intere distese di alghe che fanno da riparo ad una gran varietà di specie marine: pesce diavolo, coralli e spugne rosse sono solo alcuni esempi. Splendido luogo per scattare foto.

Valletta

Un’ immersione “storica”: a 100mt dalla costa si trova infatti il Hms Maori, un cacciatorpediniere britannico affondato dai tedeschi nel Febbraio del 1942 e che oggi giace a circa 100mt di profondità.

immersioni

GOZO

Fungs Rock:

Si trova nei pressi di Dwejra, ed è raggiungibile sono via mare. La profondità media è di 40mt, ma lo spettacolo è imperdibile: una gigantesca roccia su cui prolifera una spettacolare varietà di vita marina. Non solo: pareti verticali, aperture, caverne scavate nella roccia, tunnel fanno da casa ad enormi cernie, ricci di mare, a “vermi tubo” giganti (che possono vivere fino ai 125 anni), stelle marine e spugne rosse.

Capo del Coccodrillo e la Cova di Corallo

Si trovano tra Dwejra e la Fungus Rock e sono raggiungibili sia via mare che via terra. Il luogo deve il nome al fatto che la roccia principale, che forma il capo, ha forma di coccodrillo. Partendo da Capo Coccodrillo e dirigendosi verso est ci si troverà davanti ad una grande roccia quadrata che punta verso il basso, creando un’impressionante falesia sottomarina che rimane sospesa sul fondale ad un’altezza di circa 38 metri. Da qui si raggiunge la Cova di Corallo: una grande apertura semicircolare dal fondale sabbioso che raggiunge i 22 metri. Nell cova, utilizzando una lanterna si potranno osservare spugne rosse e pesci dai colori incredibili e particolarmente rari.

Punta San Dimitri

Il punto più estremo di questa parte dell’isola, accessibile solo via mare. Si tratta di una impressionante formazione rocciosa che si trova a 30mt di profondità e che, pur coprendo il fondale, è ricchissima di specie sorprendenti: barracuda, cernie, pesci ballerini, polpi e murene.

Il Camino e la Caverna azzurra

Uno dei paesaggi più conosciuti di Malta è “la finestra blu“. Si tratta di un’area per immersioni prettamente costiera, alla quale si accede però con difficoltà via terra. Ci troviamo di fronte ad una formazione rocciosa naturale, creata dall’azione combinata di mare e vento attraverso i secoli. Profonda circa 26 metri, l’area presenta una cova ed un camino di circa 8 metri: coralli rossi ed un’emmensa varietà di specie diverse ripagheranno la visita.

immersioni

COMINO

Le cove di Santa Marija

Un vero spettacolo naturale con pochi metri di profondità: ci trovamo di fronte ad una serie di tunnel e cove, la cui bellezza sorprende anche chi ha visto i più bei fondali al mondo. Polpi, murene, piccole cernie ed un’infinità di piccoli pesciolini colorati rendono quest’area una delle preferite di chi si diletta con la fotografia subacquea.

Punta Lantern

Probabilmente il più bel luogo per immersioni di tutta l’isola, raggiungibile solo via mare. L’entrata si trova presso un camino – un’entrata verticale di circa 16 metri – abbastanza ampia da permettere di scendere senza toccare le pareti, su cui proliferano i vermi di fuoco (una specie urticante, ricoperta di aghi ad uncino. Rilascia gli aghi se lo si tocca anche involontariamente o se si sente minacciato). Una volta usciti dal tunnel ci si ritrova davanti a labirinti rocciosi, dove si potranno vedere stelle marine, cernie e dentici, tra le altre specie.

immersioni