Facebook Latitidine 40

Malta: un portale dedicato all'isola di Malta

torre rossa

La Torre Rossa di Sant’Agata

La Torre Rossa di Sant’Agata

La Torre di Sant’ Agata (simile nello stile alle torri di Wignacourt) è conosciuta anche come “la Torre Rossa“, a causa del colore che la contraddistingue. La struttura originale è a torre quadrata, con torri quadrate ai quattro angoli. Una struttura militare e difensiva complessa, ma allo stesso tempo funzionale. La Torre Rossa fu la prima importante conquista dei Cavalieri sul territorio maltese, dopo 40 giorni di duro assedio. Proprio per questo divenne la prima struttura di difesa utilizzata dai Cavalieri.

torre rossa

torre rossa

La Torre Rossa si trova sul crinale di Marfa Ridge, il punto più occidentale e panoramico dell’isola, da cui si possono “controllare” sia il porto naturale che la cittadina di Melliena Bay, il luogo abitato più vicino alla Torre. Da qui, inoltre si vedono chiaramente sia Comino che Gozo, e le Torri di Guardia di La Valletta, dove si trovava il Quartier Generale dei Cavalieri.

Durante il “periodo britannico” la Torre Rossa divenne punto di riferimento militarmente strategico, e la si utilizzò durante entrambe le Guerre Mondiali. Secoli e secoli di attacchi e difese iniziarono a farsi sentire: alla fine del XX secolo una della torri angolari era andata completamente distrutta, mentre un’altra era pericolosamente danneggiata. Nel 1999 iniziarono i lavori di ristrutturazione da parte del Din-I-Art Helwa (il National Trust of Malta: istituzione no-profit fondata nel 1965 per la salvaguardia del patrimonio architettonico ed ambientale di Malta, ndr), che terminarono nel 2002.

torre rossa

Grazie al National Trust (che ne mantiene la supervisione) la quasi totalità della Torre Rossa oggi è aperta al pubblico, mentre una parte è utilizzata come stazione radar dalle Forze Armate di Malta.